Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE

Filippucci illumina il Foligno: "Ora divertiamoci senza pensieri"

FOLIGNO - Due partite al termine del campionato di serie A2 femminile, due partite, 6 punti in ballo e una salvezza conquistata nell'ultimo match, quello pre pasquale. Per l'Atletico Foligno c'è di che essere contenti, e guardare con tranquillità alle ultime due gare. Due gare per l'onore, l'ultima sarà il derby col Perugia, e per dare al gruppo i giusti meriti. Un gruppo che punta sulle singole ragazze, che in campo si spendono fino alla fine, come Debora Filippucci.
 
Raccontaci di questa salvezza conquistata con il match di due settimane fa, che gara è stata ?
Vi aspettavate di trovare i tanto attesi punti per la permanenza in quell'occasione?
 
"Le cose belle arrivano quando meno te lo aspetti… - racconta Debora Filippucci - la salvezza noi l’abbiamo cercata intensamente, speravamo potesse arrivare prima, ma non ci siamo mai date per vinte. Al Pacino in 'Ogni maledetta domenica' direbbe che nelle difficoltà possiamo farci prendere a schiaffi oppure reagire e aprirci la strada lottando verso la luce, un centimetro alla volta. Il desiderio spinto dalla determinazione è stato l’arma vincente contro il Florida C5, è stato quel centimetro che ci serviva".
 
Salvezza raggiunta in anticipo, sei soddisfatta della stagione della squadra?
 
"E’ stata una stagione oggettivamente strana, al di là della pandemia in corso, la squadra ha subito notevoli scossoni interni ma una cosa che mi ha colpito in primis è con quanta maturità ogni ragazza ha affrontato ogni cambiamento, merito anche di una società attenta. Per quanto riguarda il gioco è inutile negare che tutte ci aspettavamo qualche punto in più, soprattutto pensando all’ottima partenza nel campionato e ad alcune ottime prestazioni quindi dire di essere soddisfatta sarebbe una grossa bugia, ma anche questo è il bello del futsal, tutto è imprevedibile".
 
E del tuo campionato? Che ci dici?
 
"Per quanto riguarda il mio campionato, mi sono affacciata alla serie A2 con curiosità e volontà di apprendere il più possibile, anche qui la soddisfazione è relativa il mio carattere mi intima sempre a migliorarmi, comunque spero di aver dato un buon contributo alla squadra".
 
Ora mancano due gare al termine del torneo, quale saranno i vostri obiettivi?
 
"Credo sia intenzione di tutte voler concludere in bellezza, anche se con l’animo più leggero grazie alla salvezza conquistata, niente ci impedisce di lottare fino all’ultimo.
Le parole chiave saranno testa, cuore e divertimento".
 
Parliamo poi del match con il Firenze, con loro che sono al terzo posto, che gara ti aspetti domenica?
 
"Ho imparato che la classifica in campo conta poco, mai sottovalutare una squadra ma nemmeno farsi intimorire, la palla è tonda per tutti. Non sarà certo facile, ma una nostra grande qualità è riuscire a tirar fuori la cosidetta “cazzimma” con le squadre tecnicamente più forti, confido in questo".
 
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 08/04/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,03433 secondi