Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE

Foligno, manca poco alla salvezza, Irene Di Fiore: "Crediamoci"

FOLIGNO – Quattro turni alla fine del campionato, pochissimo per conquistare la tanto attesa salvezza in serie A2. A fare gruppo per condurre la squadra verso l’obiettivo c’è anche Irene di Fiore, approdata quest’anno all’Atletico Foligno dopo una vita con l’Atletico Perugia, diventato poi Perugia Futsal, per poi fare un passaggio anche con la Don Bosco. Ad agosto la chiamata folignate che Irene accetta immediatamente.

Iniziamo con il match del turno scorso, sconfitta, seppur contro una big, che vi lascia un po' di amaro in bocca, visto che comunque avevate recuperato il risultato sul 2-2 e c'era ancora gran parte del secondo tempo da giocare, che ne pensi della gara?

“Abbiamo fatto una buonissima prova contro una squadra di tutto rispetto come la Virtus Romagna – commenta Irene di Fiore - che a buon diritto occupa il secondo posto in classifica. Il nostro merito più grande, a mio parere, è stata la reazione al doppio vantaggio avversario: subire gol a cinque secondi dal termine del primo tempo e il raddoppio subito dopo l'inizio del secondo avrebbe potuto abbatterci dal punto di vista del morale. Così non è stato, anzi. Questa, a mio parere, è una gran bella prova di maturità e di consapevolezza dei propri mezzi: ritengo che, nonostante questa sia stata una stagione avara di punti, siano stati fatti incredibili passi in avanti e la gara di domenica ne è solo un'ulteriore conferma. Indubbiamente dispiace per il risultato, anche perché, mi ripeto, nonostante il divario in classifica con le nostre avversarie, siamo assolutamente coscienti di potercela giocare con tutte le squadre del girone”.

Passiamo alla tua stagione, come la stavi vivendo? se non sbaglio eri in A2 con il Perugia l'anno scorso giusto? quali sono le differenze tra questo campionato e lo scorso?

“La mia stagione sta andando molto bene, nonostante piccoli infortuni lungo il percorso, che non mi faccio mai mancare. Ho avuto modo di trovare la mia dimensione per allenarmi serenamente e ritengo di aver fatto passi in avanti, sia sul campo, che a livello personale. Effettivamente, ho già assaggiato il campionato di serie A2 con il Perugia nella stagione 2018/2019 ed ero già preparata all'idea che a questo livello nessuna partita può essere data per scontata, perché tutte le squadre sono preparatissime”. 

Passiamo poi al campionato del Foligno, manca poco per la matematica salvezza, la stagione che avete fatto secondo te è in linea con quanto vi aspettavate?

“È stata una stagione molto particolare, sotto tanti punti di vista; sicuramente, guardando la classifica, il quartultimo posto non è quanto ci meritiamo per quello che abbiamo messo in campo sino ad oggi: mancano all'appello diversi punti.  Come già detto, però, sono convinta che sia a livello di maturità agonistica, sia a livello di gioco espresso siamo maturate moltissimo da inizio anno e che il lavoro svolto da giocatrici e staff abbia dato i suoi frutti”.

Poi sfida di sabato, in casa del Florida, appena una posizione in più in classifica ma 9 punti di differenza, che partita andrete a fare? Cosa ti aspetti dal match?

“Il Florida è una squadra davvero ostica: ha una compagine giovanissima e, al tempo stesso, con esperienza: un mix davvero interessante. Questa domenica, come ogni domenica, andremo a fare la nostra partita, come abbiamo dimostrato di saper fare da diverse gare a questa parte. Indubbiamente, il risultato del match di andata brucia ancora: uno 0 a 5 schiacciante in una delle prove più deludenti di questa nostra stagione. Sono sicura che questo ci darà ulteriore carica per mettere in campo una prova all'altezza del lavoro che svolgiamo in settimana. Sarà necessario, in primis, non fare errori, perché non c'è dubbio che altrimenti il Florida saprà approfittarne e poi, come mi è stato detto tempo fa, ‘è semplicissimo: basta farne uno in più delle altre’ ”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 25/03/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,03395 secondi