Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE

Ternana Thyrus, le parole di Alessia Pennesi

TERNI - Alla luce dell’entrata in vigore dei nuovi DPCM abbiamo intervistato Alessia Pennesi, laterale e capitano della Ternana Thyrus, per avere un suo parere sulla situazione dello sport in questo periodo difficile.

• Parlaci della tua squadra e di ciò che state vivendo a causa dell’emergenza sanitaria Covid 19.

La nostra squadra è un gruppo eterogeneo sotto il punto di vista di età e passato sportivo di ognuna, ma allo stesso tempo un gruppo unito nonostante la situazione che abbiamo vissuto sin dalla partenza del progetto della Ternana Thyrus, ad oggi. Mi piace definire il nostro gruppo, un organismo eterogeneo efficiente, ognuna con delle qualità, ci rispettiamo e ci vogliamo bene.
Stiamo indubbiamente vivendo una situazione difficile, l’emergenza sanitaria delicata ci ha creato delle problematiche, ma non ci ha fermato e finché sarà concesso allenarsi (seppur con delle restrizioni) continueremo a farlo per la nostra passione per il Futsal, per la società che ci sostiene, e per i nostri colori rosso verdi.

• Cosa pensa di questo “stop” ad alcuni protagonisti del mondo dello sport?

Quando si tratta di salute, siamo tutti uguali. Sarà inevitabile fermarsi, durante questo momento storico così complesso, per far sì che tutti coloro che ci circondano siano al sicuro. Ce L hanno già dimostrato squadre di serie A, e come loro, le categorie a seguire. Siamo tutti sulla stessa barca

•  Come squadra, vi siete prefissate specifici obiettivi per quest’ anno?

Seppur l’inizio del campionato è momentaneamente slittato, abbiamo avuto un obiettivo fin dal primissimo giorno. La società sa bene cosa vuole, la squadra sa bene cosa vuole. Vogliamo crescere e concretizzare i nostri sacrifici, adesso vogliamo pensare ad allenarci in vista del campionato e a vincere più possibile qualora dovesse cominciare, con l’ottica di formare un gruppo ancora più grande in futuro.

• Vivere il calcio a 5 essendo una donna, come è?

Se parliamo di emozioni, vivere il calcio a 5 è vivere il calcio a cinque. Donna o uomo che sia. La passione che prova un uomo per il calcio a cinque è la stessa passione che prova una donna per il calcio a cinque. Il futsal per me non è uno sport, è LO sport, e credo che questa sia una risposta piuttosto chiara. Se invece parliamo di disparità...in tal caso è tutta un’altra storia, ma credo che per il calcio a 5 stia davvero cambiando qualcosa per noi donne in quanto a visibilità.

 

Ufficio stampa Ternana Thyrus

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 11/11/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,05875 secondi